Ecco come risolvere il noto problema dopo l’aggiornamento di WordPress che non permette l’accesso alla dashboard. Rimuoviamo il messaggio “Non è necessario alcun aggiornamento – Il tuo database di WordPress è già aggiornato!” con pochi semplici passaggi.

In seguito all’aggiornamento alla versione di WordPress 5.3, nonostante fosse tutto andato apparentemente a buon fine, mi sono accorto di non riuscire più ad accedere alla Bacheca del CMS.
Tentando di entrare in una qualsiasi sezione del backend continuavo a ricevere il messaggio “Non è necessario alcun aggiornamentoIl tuo database di WordPress è già aggiornato!”. Anche cliccando sul tasto Continua il problema continuava a persistere.
Il frontend del sito tuttavia continuava a funzionare correttamente quindi, senza preoccuparmi troppo, ho attribuito il problema ad un problema nei file temporanei dell’installazione.
Ecco come ho risolto.

Non è necessario alcun aggiornamentoIl tuo database di WordPress è già aggiornato!

Come risolvere il problema

Con grande probabilità, la questione è da attribuire ad un semplice problema di cache, nello specifico al file object-cache.php.
In tal caso per risolvere sarà sufficiente accedere tramite FTP alla cartella wp-content della nostra installazione wordpress e rinominare il file object-cache.php come object-cache.php.bak.

Se non si dispone di un accesso FTP, eventualmente è possibile rinominare il file tramite il filemanager offerto dal pannello di controllo dell’hosting.
Ormai la stragrande maggioranza dei fornitori si affida a CPanel. In questo caso sotto la sezione File troverete il collegamento a Gestione File.

Se anche in seguito a tale operazione il problema dovesse persistere è possibile provare a disabilitare uno ad uno i vari plugin. Ovviamente, non potendo accedere alla Bacheca di WordPress, per disattivare i vari plugin dovremo agire in maniera non convenzionale rinominando una ad una le cartelle dei plugin eventualmente aggiungendo il suffisso -bak.

Nel caso in cui la Dashboard sia nuovamente accessibile, ora abbiamo quantomeno la certezza che il colpevole sia da attribuire ad un plugin incompatibile.
Fatto questo, per scovare il plugin alla radice del problema basterà rinominare correttamente le cartelle una ad una fino al ripresentarsi dell’errore.

Sottolineo che, prima di procedere con i tentativi sopra elencati, è assolutamente consigliato effettuare un backup completo di tutti i file e del database del sito.