Come Pikappa ha segnato per sempre la mia vita

PK compie 20 anni e per festeggiare il suo compleanno, l’eroe di Paperopoli torna ancora una volta su Topolino con una nuova storia. PKNA (Paperinik New Advetunres) è stato un fumetto che è riuscito ad influenzare radicalmente la mia vita. Vi racconto come riproponendovi un post recuperato dal mio vecchio blog.


Per festeggiare il ventennale di PK sulle pagine di Topolino è stata pubblicata una nuova storia del papero mascherato divisa in due parti intitolata PK vs DD – Timecrime, stampata nei numeri 3153 e 3154. Si tratta di un crossover tra due eroi interpretati da Paperino in due diversi universi narrativi. Ma le leggi della fisica e dello spazio qui vengono spesso infrante, ecco quindi che lo smaliziato eroe mascherato degli anni 90 può incontrarsi con il più furbo e astuto James Bond di Paperopoli, creato sempre da Max Mondeturo nel più recente 2008.

E’ la quarta uscita straordinaria per Pikappa dalla fine della sua serie regolare. Negli ultimi due anni lo abbiamo già visto su Topolino con le storie Potere e Potenza, Gli argini del tempo ed Il raggio nero, tutte divise in quattro puntante.

PKNA #0/2 - Il vento del tempo

Immagine tratta dalla copertina di PKNA #0/2 Il vento del tempo. E’ stato questo il primo numero che ho letto, dove PK si scontra con il pirata crononauta il Razziatore.


Per celebrare i 20 anni di Paperinik New Advetunres, ho deciso di ripubblicare un post che scrissi sul mio vecchio blog un paio di anni fa, a dimostrazione di come anche un “semplice” fumetto possa cambiare le sorti di chi ne sa apprezzare il valore.
Ecco quindi cosa vi raccontavo, rivelandovi di me molto di più di quanto non si possa immaginare.

Pianeta Terra, 23 Luglio 2014

Sono trascorsi ben diciotto lunghi anni da quando, ancora ragazzino, lessi il mio primo di PKNA, Paperinik New Adventures.
Era il numero 0/2, il secondo dei tre albi pilota, uno dei cosiddetti “barrazero” che diedero inizio alla serie.
Ricordo ancora bene quell’albo, era intitolato “Il Vento del tempo” e vedeva entrare in scena per la prima volta il Razziatore, uno dei personaggi più importanti di tutta serie.
Ne diventai subito un fan sfegatato.

Ogni mese attendevo con ansia il suo arrivo in edicola. Il giornalaio quando mi vedeva arrivare già sapeva per quale motivo stavo entrando: mi teneva da parte sempre una copia, quella con la copertina più intatta come tenevo a precisargli.
Non mi sono mai lasciato sfuggire un solo numero per 5 anni di fila, per poi abbandonarne la lettura all’inizio della seconda serie con lo spegnimento dell’intelligenza artificiale UNO, il mio personaggio preferito in assoluto.
Custodisco ancora ogni singolo albo come qualcosa di prezioso, immaginerete quindi la gioia che abbia avuto nel rivedere le avventure di Pikappa di nuovo in edicola con una storia divisa in quattro puntate sulle pagine di Topolino.

A molti potrà sembrare strano, eppure riflettendo, mi sono reso conto solo ora di quanto quel piccolo papero mascherato sia stato in grado di cambiare in modo radicale la mia vita.


Da sempre appassionato di informatica, nella seconda metà degli anni novanta ero uno dei pionieri del web nel mio piccolo paesino.
A quei tempi il mio generoso papà permetteva di connettermi ad internet pagando un abbonamento annuale di circa 200 delle vecchie lire che mi consentivano un ora a giorno di connessione 28kb.
Da vero geek, trascorrevo i miei giorni studiando le fondamenta del codice HTML e leggendo fumetti. Realizzai così il mio primissimo sito web intitolato PK On Line, ospitato da geocities.com, un popolare servizio di web hosting gratuito di quegli anni, ormai chiuso dal 2009.

Con immenso orgoglio da parte mia, sfogliando il numero 20 di PKNA, tra le pagine della rubrica PK Internet trovai citato proprio il mio sito con tanto di screenshot della homepage, ovviamente in maniera assolutamente inaspettata.
Fu proprio allora, grazie a quella piccola grande soddisfazione, che mi resi conto che da grande avrei voluto fare lo sviluppatore web.

PK Internet - PKNA #20 - Paperinik New Adventures

Poche ragazze da quelle parti, così avrebbero ironicamente risposto leggendo la storia nella rubrica PK Mail. Quanto era vero!
Eppure oggi, sposato e con trent’anni suonati, sono qui nel mio studio dove realizzo siti web a leggere con il mio iPad, la quarta ed ultima parte di Potere e Potenza dall’applicazione ufficiale di Topolino.
Insomma, grazie di tutto Pikappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*